Malocclusione dentale nei bambini – DR. SMILE
Malocclusione dentale nei bambini
Denti da latte: cura e protezione
4 Settembre 2019
Piccoli difetti che possono causare grandi problemi
3 Ottobre 2019

Scopriamo insieme di cosa si tratta e soprattutto perché prevenire, è sempre meglio che curare.

La malocclusione dentale è un fenomeno sempre più frequente nei bambini che occorre tenere sotto controllo fin da primi anni di vita.
Per malocclusione s’intende un’alterata chiusura delle arcate dentali, oppure della disposizione dei denti nelle arcate stesse.

Le cause di queste anomalie sono molteplici e si distinguono principalmente in due grandi macro categorie:

– Malocclusione legata a fattori ereditari

– Malocclusione dovuta ad abitudini viziate

Spesso le malocclusioni presenti nei bambini sono il risultato di un mix tra fattori ereditari e fattori legati ad abitudini viziate.

Sono definite “viziate” quelle abitudini come il prolungato uso del biberon, la suzione del pollice o del succhiotto, il morsicamento delle labbra o delle unghie che, alla lunga possono pregiudicare il normale sviluppo delle arcate ed il corretto allineamento dei denti.
I problemi comunemente legati alla malocclusione dentale sono:

  • problemi estetici più o meno gravi con possibili ripercussioni dal punto di vista sociale,
  • aumentato rischio di soffrire di patologie odontoiatriche (carie, tartaro, gengiviti,…),
  • disturbi della masticazione,
  • disturbi della fonazione e più raramente della respirazione,
  • disturbi posturali e della colonna vertebrale

Solamente una diagnosi tempestiva, in genere non oltre i quattro anni d’età, e un corretto intervento sono in grado di scongiurare questo tipo di problematiche.Ogni tipo di malocclusione, infatti, comporta un diverso approccio terapeutico.
L’ortodontista in questo frangente, attraverso l’utilizzo di adeguati dispositivi, valuta la necessità e la modalità di trattamento con cui agire sul piccolo paziente, in modo tale da impedire lo sviluppo di anomalie che potrebbero determinare, con la crescita, l’instaurarsi di quadri più complessi.

L’obiettivo principale è creare delle basi ossee che possano in futuro ospitare tutti i denti definitivi e che diano la possibilità di avere un corretto incastro tra arcata superiore e arcata inferiore.La terapia delle malocclusioni non deve essere vista solo come un’operazione estetica ma come una vera e propria azione di medicina preventiva.
Quanto prima è diagnosticata, più alte saranno le possibilità di intervenire con successo e in modo poco invasivo per ripristinare la funzionalità della bocca.

* Questa immagine è esemplificativa