Alla scoperta della parodontite: cause, sintomi e piani di cura – DR. SMILE
Alla scoperta della parodontite: cause, sintomi e piani di cura
Estetica dentale: la vera bellezza è il sorriso
11 Luglio 2020
Pulizia dentale professionale: come, quando e perché
30 Luglio 2020

Il sorriso è alla bellezza, quello che il sale è alle vivande. (Carlo Dossi)

Chi segue il nostro blog abitualmente conoscerà uno dei nostri principali insegnamenti: la vera bellezza è il sorriso!
Il sorriso non semina solo seduzione, fascino e dunque bellezza ma è un vero e proprio elisir per la nostra salute e soprattutto per il nostro benessere psicofisico.
Per non sprecare questa risorsa bisogna imparare ad avere cura della propria bocca e, quindi, di denti e gengive fin da giovani: occorre praticare una quotidiana igiene orale e adottare uno stile di vita corretto.
Squilibrio alimentare, tabagismo, abuso di alcool e stress, possono infatti, giocare un ruolo fondamentale nello sviluppo di carie e parodontite, patologie nemiche del nostro sorriso.
In questo articolo punteremo l’attenzione su una delle malattie più temute per il nostro cavo orale: la parodontite.

Cos’è la Parodontite?
La parodontite, detta anche piorrea, è un’infiammazione dei tessuti parodontali, in altre parole quel complesso di tessuti che garantiscono sostegno e stabilità ai denti.
Contrariamente a quello che si pensa, la parodontite è una malattia piuttosto diffusa che colpisce con intensità diversa un gran numero di persone: fino al 15% della popolazione soffre di una grave forma di parodontite, ma se consideriamo le forme più lievi e i disturbi gengivali, il campione arriva al 50%.
La piorrea, se diagnosticata in tempo, può arrestarsi fino a regredire ma, se non contrastata, può comportare la recessione gengivale e, nei casi più gravi, la perdita dei denti.

Cause
Come accennato in precedenza, dietro la parodontite, si nascondono spesso delle cause predisponenti: abitudini d’igiene orale scorrette e cattivi stili di vita intaccano la flora batterica presente nel cavo orale indebolendo le gengive e gli altri supporti parodontali.
Quando la flora batterica si altera, possono verificarsi dei fenomeni infiammatori delle gengive, come la gengivite.
Altre cause comuni della parodontite sono: l’accumulo di placca batterica, il tartaro mai rimosso, gli interventi odontoiatrici eseguiti male e la presenza simultanea di altre patologie. Tra queste ricordiamo il diabete, le neoplasie o la carenza di vitamina C.
Recentemente si è osservato che anche i fattori ereditari sono tra le cause della malattia, soprattutto nelle forme a incidenza precoce e più aggressive.

Sintomi
Il primo campanello d’allarme della piorrea è senza dubbio il sanguinamento delle gengive, nella fase iniziale sotto stimolo e in seguito in maniera spontanea.
Altri elementi da tenere sotto stretta osservazione sono:

  • Alitosi
  • Mobilità dentaria
  • Gonfiore e dolore gengivale
  • Recessione gengivale

La prima cosa da fare quando compare uno o più di questi sintomi è chiedere subito consiglio al proprio dentista di fiducia.
Solo un esperto può valutare la gravità della situazione in tempo: alcune infiammazioni gengivali possono arrivare a coinvolgere addirittura l’osso!
Negli stadi più avanzati della malattia, infatti, si crea uno spazio tra il dente e la gengiva (detto tasca parodontale) dove si accumulano batteri che si calcificano in tartaro. In questi casi la patologia si autoalimenta poiché diventa pressoché impossibile applicare le corrette procedure d’igiene orale negli spazi coinvolti.

Cura
Una volta effettuata la diagnosi e stabilito lo stadio di avanzamento della parodontite lo specialista può definire il piano di cura odontoiatrico adeguato.
Solitamente la terapia della parodontite inizia con alcune sedute d’igiene professionale (detartrasi), seguite da sedute più approfondite che consentono la rimozione sotto gengivale di placca e tartaro.
Nei casi cronici, quando questi trattamenti non sono sufficienti, può essere opportuno ricorrere alla chirurgia.
Con la chirurgia è possibile agire sul rimodellamento osseo anche attraverso la ricostruzione plastica gengivale. In altri casi possono essere eseguiti interventi di tipo rigenerativo, ovvero mirati a ottenere la rigenerazione dei tessuti parodontali.

Conclusioni
La parodontite è una malattia subdola e molto diffusa tra i pazienti che può essere affrontata e arrestata con pazienza e fiducia: una corretta igiene orale, sane abitudini e visite periodiche di controllo possono contrastare la progressione della malattia, evitando la perdita dei denti.

Clicca per usare whatsapp