Perché le gengive si ritirano? – DR. SMILE
Perché le gengive si ritirano?
Denti e digestione
11 Dicembre 2020
Scopri quando cadono i denti da latte
Quando cadono i denti da latte?
14 Gennaio 2021
Scopri perché le gengive si ritirano

Se avete notato un abbassamento insolito delle gengive, probabilmente è in atto un processo di recessione gengivale.

La recessione gengivale è una problematica piuttosto comune da non sottovalutare assolutamente.

Si tratta di uno spostamento del margine gengivale verso il basso che con il tempo finisce per esporre le radici del dente.

Ma da cosa è causata la recessione gengivale?

Le cause della recessione gengivale possono essere molteplici, ma in linea generale sono legate all’invecchiamento naturale e/o alla ripetizione di cattive abitudini.

In genere il processo che porta le gengive a ritirarsi è lento e richiede del tempo per svilupparsi e mostrare i propri effetti.

Fatte queste doverose premesse, vediamo nel dettaglio cos’è la recessione gengivale, quali sono le principali cause che la determinano e perché la prevenzione è così importante.

Cos’è la recessione gengivale

Con il termine recessione gengivale si fa riferimento ad un processo in cui le gengive si ritirano verso la radice, lasciando gradualmente scoperto il dente.

Come detto non è un processo immediato, per questo si tende a sottovalutare il problema fin quando non insorgono sintomi più rilevanti come: denti sensibili, alito cattivo, ascessi e sanguinamento gengivale.

Perché le gengive si ritirano?

La recessione gengivale può essere causata da diversi fattori eziologici:

  • spazzolamento scorretto
  • gengivite
  • parodontite
  • piercing
  • disturbi alimentari
  • tabagismo
  • bruxismo
  • diabete
  • scorbuto
  • malattie ereditarie gengivali
  • malocclusioni dentali

Che problemi può causare?

La recessione gengivale, se trascurata, può causare diversi problemi.

Solitamente questo processo si riscontra soprattutto con l’avanzare dell’età ma, come detto, può essere agevolato da cattive abitudini reiterate nel tempo.

Quando le gengive si ritirano possono favorire i seguenti problemi:

  • formazione di carie radicolari
  • usura del colletto del dente
  • ipersensibilità dentinale
  • problemi estetici e funzionali
  • aumento dello spazio interdentale
  • maggiore accumulo di placca e tartaro
  • insorgenza della parodontite

Come prevenire la recessione gengivale

Per evitare di dover ricorrere ad interventi correttivi, come la chirurgia gengivale, occorre prestare particolare attenzione all’attività di prevenzione quotidiana.

Una corretta igiene orale, eseguita con strumenti e metodi adeguati, è fondamentale per minimizzare il rischio d’insorgenza di questa problematica.

Si consiglia di utilizzare uno spazzolino elettrico di spazzolare con dolcezza i denti, dalla gengiva al dente, mai al contrario od orizzontalmente.

Anche la scelta del dentifricio è molto importante: sono consigliati prodotti specifici per le gengive.

In generale è fondamentale evitare i rimedi “fai da te” e affidarsi sempre ai consigli del proprio dentista di fiducia.

Sarà lui a indicarvi la soluzione migliore secondo il grado di necessità suggerendo, nel caso, una pulizia professionale per mantenere in piena salute il vostro sorriso, il più a lungo possibile.

Per qualsiasi informazione, contattaci per un consulto gratuito.
Clicca per usare whatsapp