Che cos’è l’implantologia dentale? – DR. SMILE
Che cos’è l’implantologia dentale?
Bambini a scuola: come curare l'igiene dentale
Igiene dentale a scuola: consigli per i genitori
16 Agosto 2021
Che cos’è la chirurgia guidata dinamica?
Che cos’è la chirurgia guidata dinamica?
24 Settembre 2021
Che cos'è l'implantologia dentale?

L’implantologia dentale è la specializzazione odontoiatrica che consente di ripristinare con interventi poco invasivi e altamente efficaci le problematiche estetiche o funzionali causate da problemi di edentulia (perdita dei denti), totale o parziale.

Grazie allo sviluppo di strumenti e software di ultima generazione, oggi, è possibile ricostruire un’intera arcata dentale in tempi brevi e stabilire mediante pianificazione computer guidata, in base al tipo di protesi, la lunghezza, il diametro, l’asse e dunque l’esatta posizione nella quale poi andare ad inserire gli impianti.

I denti artificiali sono concepiti per sostituire i denti veri ma mancanti sia nell’estetica che nella funzione masticatoria: questi presidi medico-chirurgici consentono di riacquistare in breve tempo una dentatura fissa, esteticamente gradevole e perfettamente funzionante.

Le più comuni tecniche d’implantologia dentale

Per risolvere i problemi di edentulia parziale o totale è possibile ricorrere a diverse soluzioni di implantologia dentale:

  • protesi mobili parziali o totali
  • ponti su denti naturali
  • riabilitazione con impianto dentale

Le tecniche più comuni sono:

Impianti tradizionali

L’Implantologia a carico differito o convenzionale prevede l’inserimento chirurgico nell’osso mandibolare o mascellare, di perni in titanio (materiale biocompatibile per l’organismo) in fasi alterne, ovvero dopo un lasso di tempo che va dai 3 ai 6 mesi dall’inizio del trattamento.

A carico immediato

L’implantologia a carico immediato consente di ottenere attraverso una protesi provvisoria fissa, denti stabili in poche ore, garantendo l’immediata riabilitazione della dentatura.

La metodica a carico immediato può essere applicata sull’intera arcata, oppure su uno o più impianti, e comprende comunemente due tecniche: all on four e all on six.

Letteralmente, significano “tutto su quattro” e “tutto su sei”. Queste tecniche innovative permettono di ripristinare un’intera arcata dentale, posizionando soltanto 4 o 6 impianti.

Che cos’è l’implantologia computer guidata?

L’implantologia computer guidata (o assistita) è una metodica innovativa che ha rivoluzionato la chirurgia implantare, poiché attraverso un’indagine diagnostica per immagini, riesce a raccogliere dati più precisi e affidabili e consente di simulare l’intervento al computer.

Questa indagine diagnostica per immagini, tramite TAC 3D permette al dentista di pianificare l’intervento nei dettagli, grazie all’analisi del software in sezione e tridimensionali.

In questo modo è possibile pianificare l’intervento direttamente sul modello, senza bisogno che il paziente sia in studio, individuando la posizione, la lunghezza, il diametro, l’asse e dunque l’esatta posizione nella quale poi andare ad inserire gli impianti.

L’implantologia computer guidata offre diversi vantaggi:

  • È una tecnica mininvasiva: consente l’intervento in assenza di bisturi con tecnica Flap less
  • Riduce le tempistiche d’intervento e aumenta la predicibilità
  • Aumenta la possibilità di intervenire su pazienti con riduzione ossea, senza dover ricorrere ad interventi più invasivi
  • Diminuisce lo stress dell’intervento

Tutti possono ricorrere all’implantologia dentale?

Ogni paziente ha una sua storia clinica che deve essere esaminata attentamente, poiché devono sussistere delle condizioni ben precise per utilizzare questo tipo di trattamento:

1) Deve esserci una quantità sufficiente di osso per l’inserimento dell’impianto

2) Il paziente non deve essere affetto da Parodontite grave

3) Altro fattore importante da considerare è il fumo: i pazienti che fumano più di 10 sigarette al giorno devono essere valutati con molta prudenza

4) Il paziente non dovrebbe essere affetto da patologie sistemiche non controllate farmacologicamente (malattie che coinvolgono tutto l’organismo quali il diabete, malattie del sangue, ecc.)

Quali problemi può risolvere l’implantologia?

Grazie alle moderne tecniche di implantologia dentale si possono affrontare diverse problematiche con ottimi risultati, sia dal punto di vista estetico che funzionale.

L’implantologia dentale può risolvere:

  • Carie in stadio avanzato in uno o più denti
  • Fratture a livello della radice del dente
  • Perdita di uno o più elementi dentari
  • Perdita della regolare funzionalità masticatoria
  • Riassorbimento osseo e gengivale

L’implantologia dentale è dolorosa?

Grazie alla tecnologia moderna, l’implantologia dentale è diventata una metodica non troppo invasiva che sostanzialmente non causa dolore, ma al massimo qualche piccolo fastidio nella fase post-operatoria.

Solitamente è eseguita in ambulatorio e richiede l’anestesia locale, ma per i pazienti più ansiosi è possibile ricorrere alla sedazione cosciente: un metodo semplice, non invasivo e privo di effetti collaterali che permette di affrontare qualsiasi seduta odontoiatrica in totale tranquillità.

Nella fase post-operatoria, in base alla prescrizione del proprio medico curante, si possono assumere degli antidolorifici per limitare possibili disagi e, precauzionalmente, può essere prescritta anche una terapia antibiotica.

I vantaggi dell’implantologia

I pazienti in grado di mantenere una scrupolosa igiene orale domiciliare e osservare i controlli periodici stabiliti possono ottenere notevoli vantaggi da questo tipo di trattamento, perché, l’implantologia consente di ristabilire sia l’estetica, la fonetica che la funzione masticatoria.

I vantaggi

  • Sorriso naturale
  • Comfort e stabilità
  • Lunga durata
  • Nessun disturbo ai denti adiacenti
  • Stop al riassorbimento osseo

Per maggiori informazioni contattaci per un consulto senza impegno
Clicca per usare whatsapp