Mal di denti: cosa fare – DR. SMILE
Mal di denti: cosa fare
Pulizia dei denti: che cos'è e ogni quanto tempo va fatta?
Pulizia dei denti: cos’è e quando va fatta
12 Maggio 2022
Cosa fare con il mal di denti?

Il mal di denti è un segnale di allarme che non va assolutamente trascurato. Alle prime avvisaglie, per evitare l’insorgere di problematiche più gravi, è fondamentale consultare immediatamente il proprio dentista di fiducia.

Scopriamo di più in questa breve guida.

Mal di denti cause


Il più delle volte il mal di denti è causato da processi infiammatori innescati da: carie, gengiviti, parodontiti, ritenzione dei denti del giudizio, inclusione, bruxismo, ascessi dentali e altre comuni affezioni causate dall’accumulo di placca e tartaro o stati d’ipersensibilità dentinale.

Tra le cause del mal di denti, inoltre, rientrano anche le patologie dell’organo pulpare originate da eventi traumatici o accidentali quali: incidenti e fratture dentali.
Oltre a queste situazioni, però, il mal di denti può essere causato anche da fattori estranei all’apparato ortodontico, quali ad esempio: sinusite, nevralgia del trigemino, angina pectoris e persino infarto al miocardio.
Qualunque sia la causa, è fondamentale agire prima che l’infezione coinvolga la polpa causando un dolore endodontico molto più intenso.

Mal di denti cosa fare

Alla presenza di un mal di denti, persistente o lieve che sia, occorre agire subito richiedendo l’intervento del dentista.

Prima della visita con lo specialista, per evitare che il dolore si propaghi velocemente e in maniera incontrollabile, è possibile assumere dei farmaci previo consulto con il proprio medico di fiducia.

Gli antidolorifici più utilizzati per attenuare il mal di denti sono: FANS (Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei), a base di Ibuprofene, Ketoprofene, Ketorolak e Paracetamolo, Analgesici narcotici (Oppioidi) o Corticosteroidi.

È bene rilevare, però, come questi farmaci non devono essere intesi come risolutori ma solo come degli efficaci rimedi per controllare il dolore nelle fasi più acute. Durante, e in seguito, queste fasi è consigliabile seguire le prescrizioni del dentista e attuare delle sane e corrette abitudini igieniche e alimentari.

Mal di denti rimedi

Oltre al ricorso ai farmaci antidolorifici e antinfiammatori, in un primo momento, è possibile provare a lenire il dolore con rimedi naturali che possono aiutare a gestire il fastidio prima della visita con il dentista.

Mal di denti rimedi naturali

  • In caso di dolore acuto è possibile applicare del ghiaccio localizzato sulle zone interessate
  • Per lenire l’infiammazione può essere utile anche l’uso di risciacqui con acqua tiepida e sale
  • Si possono effettuare dei risciacqui con collutori antisettici e anestetizzanti consigliati dal proprio dentista
  • Cercare di dormire in posizione verticale disponendo eventualmente dei cuscini sotto la schiena
  • Non ingerire cibi troppo caldi o troppo freddi
  • Evitare di masticare il cibo dalla parte colpita dal mal di denti
  • Rimuovere con un idropulsore o uno spazzolino ortodontico, il cibo incastrato tra i denti

Allo stesso modo un’alimentazione povera di zuccheri ma, al contrario, ricca di fibre, vitamine e antiossidanti naturali può offrire un certo sollievo.

Mal di denti cosa mangiare:

  • Frutta e verdura, poiché ricchi di antiossidanti (vitamina C ed E)
  • Yogurt con fermenti lattici vivi o probiotici (per rafforzare le difese immunitarie)
  • Formaggi e latticini (ricchi di calcio)
  • Kiwi e agrumi (ricchi di vitamina C)
  • Zenzero (antinfiammatorio naturale)
  • Ciliegie (potere antinfiammatorio e antidolorifico)
  • Ananas (proprietà antibiotiche, antiedematose, antinfiammatorie e antidolorifiche)
  • Curcuma (potente antidolorifico naturale)
  • Miele (grazie ai suoi enzimi è utile per contrastare le affezioni dolorose)
  • Aglio (potente antibiotico naturale)
  • Peperoncino (la capsaicina ha effetto analgesico)

In conclusione, una buona igiene orale e delle sane abitudini alimentari possono fare molto per prevenire il mal di denti, ma per eliminarlo definitivamente è indispensabile consultare immediatamente il proprio dentista.

Mal di denti trattamenti

Data l’ampia varietà di cause e sintomi del mal di denti, va da sé che le soluzioni per affrontare il problema possono essere diverse.

L’importante è non sottovalutare mai il mal di denti e valutare tempestivamente la situazione con il proprio dentista per stabilire il tipo di trattamento da applicare per evitare conseguenze ben più gravi come: danni irreversibili ai denti, perdita o infezioni gravi (setticemia).

Una volta eseguita la diagnosi, il dentista sarà in grado di proporre il trattamento più appropriato (otturazione, endodonzia, ecc.) in base alla causa dello stato infiammatorio.

Mal di denti trattamenti più comuni:

  • Otturazione, in caso di carie
  • Sostituzione dell’otturazione
  • Trattamento canalare (devitalizzazione), in caso di pulpite
  • Antibiotici per contrastare infezioni del cavo orale
  • Sessioni di detartrasi e pulizia dei denti professionale
  • Estrazione dentale, in caso di parodontite o infezione avanzata
  • Chirurgia dentale per risolvere problemi legati a ritenzione o inclusione dei denti del giudizio

Vuoi saperne di più?
Contattaci per un consulto gratuito
Clicca per usare whatsapp